domenica 13 settembre 2020

La proposta di Husserl (Seconda Parte di Tre Parti)

  La proposta di Husserl

Seconda Parte di Tre Parti

Il concetto husserliano della coscienza

Basandosi sul cogito cartesiano egli propone un concetto di coscienza che ha più i caratteri della coscienza divina che di quella umana. Dice:

«la coscienza, considerata nella sua “purezza”, è un complesso chiuso in se stesso, un nucleo di assoluto essere, in cui niente può penetrare e da cui niente può sfuggire; e che non ha alcun “fuori” spazio-temporale, né può inserirsi in alcuna connessione spazio-temporale, come non può esercitare o subire  alcuna azione causale in relazione a nessuna cosa – premesso che per causare s’intende la causalità naturale nel senso normale, quale cioè una relazione di dipendenza tra realtà».

Continua a leggere:

 https://padrecavalcoli.blogspot.com/p/la-proposta-di-husserl-seconda-parte-di.html

Martin Heidegger - Immagine da internet

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non consoni al blog, saranno rimossi.