sabato 31 luglio 2021

Quello che il cartesiano dice al posto del Padre nostro

  Quello che il cartesiano dice al posto del Padre nostro

 

Io, cosciente di me stesso, che sono nei cieli, santifico il mio nome, costruisco il mio regno, faccio la mia volontà, come in cielo così in terra. 

Mi procuro ogni giorno il mio pane quotidiano, mi tolgo da solo i miei peccati, così come faccio giustizia nei confronti degli altri, vinco ogni tentazione e mi libero dal male. 

Amen.



Immagine da internet:
- parabola del fariseo e del pubblicano



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non consoni al blog, saranno rimossi.