lunedì 6 settembre 2021

Il rimedio alla ambiguità del linguaggio - Prima Parte (1/3)

 Il rimedio alla ambiguità del linguaggio

Prima Parte (1/3)

Ama la verità: mostrati qual sei, e senza infingimenti,

e senza paure e senza riguardi.

E se la verità ti costa persecuzione,

e tu accettala; e se il tormento, e tu sopportalo.

E se per la verità dovessi sacrificare te stesso

 e tu sii forte nel sacrificio

                                                                       San Giuseppe Moscati

Vantaggi e difficoltà nascenti dal primo Papa gesuita

Papa Francesco sembra voler segnare una svolta rispetto alla pastorale dei Papi precedenti, nel senso di avviare una pastorale tale da scagionare il Papato dalle accuse tradizionali fatte alla Chiesa dai non-cattolici, ossia l’accusa dei massoni di essere superstiziosa, invadente, clericale, intollerante e antidemocratica, l’accusa dei liberali di essere autoritaria e illiberale, l’accusa degli scettici di essere rigida, dogmatica, inquisitoriale ed assolutista, l’accusa dei modernisti di essere trionfalista, conservatrice, medioevale, occidentalista, monolitica, immobile, fuori della storia, tradizionalista, arretrata e chiusa al nuovo e al mondo moderno, l’accusa dei protestanti di essere papista, pelagiana, aristotelica, scolastica, razionalista, burocratica, pedante, farisaica, piramidale, giuridista, legalista e meritocratica, l’accusa dei marxisti di essere borghese, reazionaria, capitalista, filoamericana e chiusa alle necessità dei poveri, l’accusa degli ortodossi di essere chiusa allo Spirito Santo, accentratrice, orgogliosa e di voler primeggiare.

Continua a leggere:

https://padrecavalcoli.blogspot.com/p/il-rimedio-alla-ambiguita-del.html

 


È evidente che il Papa si è proposto di portare avanti la riforma conciliare e di sviluppare le dottrine del Vaticano II. E in ciò ovviamente fa il suo dovere. 

Il suo programma di rispondere alle critiche dei tradizionali nemici della Chiesa, su alcuni punti è senza dubbio centrato, per cui da una parte si è attirato la soddisfazione dei non-cattolici, che hanno visto riconosciute le loro critiche. Ma dall’altra parte su altri punti la linea di Francesco ha provocato un doloroso contraccolpo, pieno di malintesi, all’interno della Chiesa stessa. 

Immagine da internet

1 commento:

  1. "... il servizio all’uomo si manifesta (...) contemporaneamente nel fatto che difendiamo le coscienze umane. Difendiamo la rettitudine della coscienza umana, perché chiami bene il bene e male il male, perché essa viva nella verità. Perché l’uomo viva nella verità, perché la società viva nella verità...". (Giovanni Paolo II, 10/05/81)

    RispondiElimina

I commenti non consoni al blog, saranno rimossi.