venerdì 10 settembre 2021

Cosa significa toccare l’ostia consacrata?

  Cosa significa toccare l’ostia consacrata?

La funzione del tatto nella Santa Comunione

Come sappiamo, l’uso del tatto ha un ruolo essenziale nelle religioni e quindi anche nella Scrittura, sia come rappresentazione fisica dell’atto col quale il divino raggiunge l’uomo (Is 6,7; Ger 1,9; Dn 10,16), sia come atto rituale dell’uomo col quale egli si mette in contatto col divino (Mt 14,36; 28,9; Lc 24,39; Gv 20,17).

Se però nell’Antico Testamento il toccare il divino è un atto temerario (Es 19,12), data l’indegnità dell’uomo di allora davanti ad un Dio severo, con la venuta di Cristo, Dio, che si è degnato di venire ad abitare in mezzo a noi, si lascia toccare nell’umanità del Figlio, ed è Dio stesso che in Cristo si compiace di toccare l’uomo per guarirlo.

Il tatto ha una funzione essenziale nei sacramenti e in generale nelle azioni sacre come quel senso che si trova particolarmente coinvolto nella dinamica del rapporto con Dio o per significare che deve starne lontano per umiltà o viceversa come trasmettitore della grazia, nel senso di donarla e di riceverla. 

Continua a leggere:

https://padrecavalcoli.blogspot.com/p/cosa-significa-toccare-lostia-consacrata.html

Toccare l’ostia è toccare gli accidenti del pane. Ma essi nascondono la sostanza del Corpo del Signore, al quale sono uniti per concomitanza il sangue, l’anima e la Divinità. 

Quindi in certo modo, benchè indiretto e sacramentale, tocchiamo Dio, e possiamo dire con l’emorroissa: «Se riuscirò anche solo a toccare il suo mantello, sarò guarita» (Mt 9,20). Gli accidenti eucaristici sono il mantello di Cristo.


Nell’ostia c’è il Corpo fisico del Signore? Bisogna vedere che cosa intendiamo per «fisico». Se intendiamo fisico nel senso della fisica sperimentale, la quale sperimenta e misura i corpi fisici di questo mondo, allora certamente si deve dire che non c’è il Corpo fisico, nel senso che il Corpo non c’è con le sue dimensioni e qualità sensibili, che ha solo in cielo.

Ma se per fisico intendiamo fisico nel senso di materiale, allora è chiaro che si tratta del Corpo fisico, giacchè un corpo immateriale non esiste. Un corpo è per definizione una sostanza composta di materia e forma. Sostanza immateriale è solo lo spirito. Ma il corpo di Gesù nell’osta è il suo vero Corpo, anche se a modo di sola sostanza. E tuttavia si tratta di sostanza materiale.

Immagini da internet

8 commenti:

  1. Caro p. Cavalcoli : ho letto, sono deluso; ho capito che non è farina del suo sacco: pregherò come sempre per la discesa dello Spirito Santo sul mondo ingrato a Dio e contro Dio, a convertire, LJC

    RispondiElimina
  2. Caro Nicola Giacomo,
    non ho capito perché lei è deluso. E soprattutto non ho capito quando lei dice che quanto ho scritto non è farina del mio sacco. A me pare, come sempre, di avere riflettuto la dottrina cattolica.

    RispondiElimina
  3. satana, tra le altre cose da egli attuate gli ultimi tempi, ha fatto sì che si siano formati due tipi di fedeli cui corrispondono due tipi di
    ministri/teologi/capi della Chiesa, per divisione: Lei è abbondantemente capace di comprendermi ... non serve che io Le dica altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Nicola, mi spieghi meglio: chi sarebbero questi due tipi di fedeli, cui corrispondono due tipi di
      ministri/teologi/capi della Chiesa, per divisione?

      Elimina
    2. Sig. amministratore: lei non è il p.Cavalcoli con cui pensavo di interloquire, pertanto non la posso accontentare con la risposta richiesta; per questo sono profondamente amareggiato anche se non meravigliato. La saluto, ma senza stima, oscuro manifatturiere.
      Mi permetto di rammentarle che la misericordia di Dio è scontata solo sotto determinate condizioni, non è dovuta comunque ai disonesti. Addio.

      Elimina
    3. Caro Nicola Giacomo,
      sono proprio io, Padre Giovanni Cavalcoli, che scrivo e rispondo sul mio blog e sulla mia pagina Facebook. Mi faccio aiutare solo per l’aspetto tecnico.
      Quindi, mi risponda pure, con tranquillità.

      Elimina
    4. ci penserà Dio.

      Elimina
  4. Unknown : sono sempre Nicola Giacomo, mi scuso non sono pratico

    RispondiElimina

I commenti non consoni al blog, saranno rimossi.